lunedì 11 marzo 2013

Spagna: i tagli agli incentivi per il fotovoltaico saranno retroattivi

Il nuovo decreto fotovoltaico pubblicato dal governo spagnolo che corregge al ribasso le tariffe degli incentivi per gli impianti installati sarà retroattivo e si applicherà a partire dal 1° gennaio 2013. Tempo di crisi per le energie rinnovabili in Spagna, dunque: il fotovoltaico, dopo un boom decennale foraggiato da generosi sussidi statali, vive oggi un momento di stallo, a causa di un ripensamento delle politiche energetiche nazionali - dettato dalla difficile situazione economica del Paese iberico - e della conseguente revisione al ribasso delle tariffe corrisposte ai produttori di energie rinnovabili... (continua su GreenBiz.it)

mercoledì 6 marzo 2013

Il Fotovoltaico in Germania ha fatto risparmiare 6 miliardi di euro in un anno

In Germania il fotovoltaico e le altre energie rinnovabili hanno determinato un abbassamento del prezzo dell'elettricità, portando ad un risparmio di oltre 6 miliardi di euro in un anno: è quanto emerge dal report pubblicato da Renewable Analytics, una società di consulenza americana specializzata nel mercato delle energie rinnovabili (con particolare attenzione proprio al fotovoltaico) e nel confronto tra queste ultime e le fonti convenzionali di energia... (continua su GreenBiz.it)

martedì 5 marzo 2013

Fotovoltaico: in India l'energia solare cresce di oltre 1 GW in tre anni

Il solare in India è cresciuto di oltre 1 GW negli ultimi tre anni. Il grande Paese asiatico, potenza economica emergente e in rapidissima crescita, sembra aver puntato proprio sulle energie rinnovabili per arginare l'inquinamento da combustibili fossili e far fronte ai bisogni di una popolazione sempre più numerosa... (continua su GreenBiz.it)

lunedì 4 marzo 2013

"La BEI non finanzierà più progetti a carbone." Ma è una bufala

Nei giorni scorsi la BEI - Banca Europea per gli Investimenti è stata al centro di un caso piuttosto curioso: la divulgazione di un falso comunicato stampa in cui si annunciava che l'importante istituzione finanziaria europea non avrebbe più finanziato progetti a carbone... (continua su GreenBiz.it)

Acque contaminate da farmaci: dalla Svezia una possibile soluzione

Ricordate la ricerca su pesci e inquinamento da farmaci condotta da alcuni scienziati dell'Università di Umea, in Svezia, e i cui risultati sono stati pubblicati recentemente sulla rivista Science? Ne avevamo parlato appena qualche giorno fa: un team di studiosi aveva osservato che i persici, una volta esposti ai residui di ansiolitici e antidepressivi (che finiscono nelle acque attraverso la rete fognaria), diventavano più aggressivi e voraci. Ebbene, sempre dalla Svezia, stavolta dal KTH Royal Institute of Technology di Stoccolma, arriva una possibile soluzione: l'uso di una nuova tecnica nella depurazione delle acque reflue... (continua su Pensieri Verdi)

venerdì 1 marzo 2013

Inquinamento e tumori in Cina: la realtà agghiacciante dei "villaggi del cancro"

Che la vertiginosa crescita economica cinese degli ultimi decenni nascondesse più di un'ombra (pensate ad esempio all'inquinamento dell'aria e alla progressiva scarsità di acqua potabile), era noto. Ma sentirlo riconoscere dalle stesse Autorità locali - poco tolleranti nei confronti delle voci critiche e molto restie ad ammettere che qualcosa non va - fa un certo effetto, anche perché lascia intuire le immani proporzioni del danno che un'industrializzazione selvaggia, priva di regole o di vincoli di qualsiasi tipo, ha arrecato all'ambiente e alla popolazione... (continua su Pensieri Verdi)