venerdì 31 ottobre 2014

Le 10 utility piu' green e rinnovabili del mondo

Le utility stanno realizzando la transizione verso un sistema energetico più sostenibile o rischiano di perdere terreno sul fronte delle rinnovabili e della lotta alle emissioni? Una risposta a questa domanda si può trovare nella Top 100 Green Utilities, la classifica mondiale delle società di servizi pubblici più virtuose dal punto di vista della sostenibilità... (continua su GreenBiz.it)

giovedì 30 ottobre 2014

L'insostenibilità del lavoro nella catena di produzione dell'ICT. Il report

Per potersi dire sostenibile, un brand deve accertare che ogni momento della propria catena di produzione e di quella dei propri fornitori sia basato su criteri etici. Troppo spesso, però, questa analisi viene del tutto trascurata: un report dedicato all'industria ICT (o TIC, tecnologie dell'informazione e della comunicazione) mostra il volto insostenibile di prodotti innovativi e supertecnologici... (continua su GreenBiz.it)

mercoledì 29 ottobre 2014

Rinnovabili: crescono gli investimenti nei Paesi in via di sviluppo

Nei Paesi in via di sviluppo le rinnovabili sono altrettanto competitive, sul piano economico, che in quelli più ricchi. Anzi, smentendo il tradizionale luogo comune che lega indissolubilmente i Paesi più poveri alle fonti fossili, considerate più a buon mercato, i mercati emergenti si stanno rivelando un terreno particolarmente favorevole agli investimenti in energie pulite... (continua su GreenBiz.it)

martedì 28 ottobre 2014

Il Giappone non impara e torna al nucleare: Sendai verso riaccensione

Tre anni e mezzo dopo la tragedia di Fukushima, il consiglio comunale di Satsumasendai, nel sud-ovest del Giappone, ha votato a favore della riaccensione dei due reattori della centrale nucleare di Sendai. I Sì sono stati 19, contro 4 No e 3 astensioni... (continua su GreenBiz.it)

lunedì 27 ottobre 2014

Cambiamenti climatici: le compagnie di assicurazioni sono impreparate ad affrontarli

Le compagnie di assicurazioni non sono pronte ad affrontare i cambiamenti climatici. Uno studio appena pubblicato da Ceres promuove solo 9 delle 330 maggiori compagnie assicurative attive negli Stati Uniti, sottolineando come la maggior parte delle società sia del tutto impreparata a fronteggiare i rischi e le opportunità che possono derivare dai cambiamenti climatici e dalla loro imprevedibilità... (continua su GreenBiz.it)

venerdì 24 ottobre 2014

Per la prima volta la Cina diminuisce l'uso del carbone

Per la prima volta dal 2000, in Cina si sta registrando una diminuzione dell'uso di carbone: lo rivela Greenpeace, che fa riferimento a dati ufficiali diffusi dal Governo di Pechino e pubblicati dalla stampa cinese... (continua su GreenBiz.it)

giovedì 23 ottobre 2014

Dalle strade alle fabbriche tessili. La rieducazione senza liberta' delle prostitute cambogiane (VIDEO)

Dalle strade e dai bordelli al lavoro nell'industria tessile. Un documentario fa luce sul programma attraverso cui le autorità governative cambogiane cercano – almeno sulla carta - di strappare le giovani donne al mercato della prostituzione, reinserendole nel tessuto sociale attraverso il lavoro nelle fabbriche che producono capi di abbigliamento per numerosi marchi occidentali... (continua GreenBiz.it)

mercoledì 22 ottobre 2014

Moda etica: svelato il costo ambientale di una maglietta

L'impatto ambientale dell'industria tessile non solo è innegabile, ma è anche "calcolabile": un qualsiasi capo di abbigliamento, infatti, anche una semplicissima t-shirt, ha un costo ben preciso in termini, ad esempio, di emissioni, di uso di fertilizzanti e di consumo di acqua e di energia... (continua su GreenBiz.it)

martedì 21 ottobre 2014

Cambiamenti climatici: addio fossili, scatta il disinvestimento globale

Il movimento globale di disinvestimento non si ferma e fa registrare nuove iniziative. Mentre in Australia cresce il numero degli atenei in cui ci si interroga sulla possibilità di cedere gli investimenti in fonti fossili, nel Regno Unito è nata la campagna "Divest!", per evitare che i risparmi dei correntisti servano a finanziare le industrie responsabili dell'inquinamento... (continua su GreenBiz.it)

lunedì 20 ottobre 2014

4 sorpendenti cose da sapere sul lavoro nella CSR

Lavorare nella Corporate Social Responsibility è il sogno di numerosissimi giovani. Molto spesso, però, anche i più motivati tra loro non conoscono il reale funzionamento del settore. Per aiutarli ad avere le idee un po' più chiare, il blog di Devex Impact - una community online che fa incontrare professionisti del business ed esperti del mondo del sociale – ha cercato di fissare alcuni punti riguardo al lavoro nella CSR... (continua su GreenBiz.it)

venerdì 17 ottobre 2014

Mayors Adapt: 100 città europee unite nella lotta ai cambiamenti climatici (VIDEO)

Le città europee si uniscono per lottare contro i cambiamenti climaici. Sono oltre 100 le città europee che hanno aderito a Mayors Adapt, un'iniziativa voluta dalla Commissione europea per offrire agli enti locali dei 28 Paesi UE l'opportunità di confrontarsi e di collaborare nella pianificazione di azioni di adattamento ai cambiamenti climatici. L'obiettivo è creare una rete transnazionale virtuosa, votata a sviluppare la resilienza alle conseguenze di un clima "impazzito"... (continua su GreenBiz.it)

giovedì 16 ottobre 2014

Smart city: investimenti in tecnologie intelligenti toccheranno 174 mld di dollari nel 2023

Il mercato delle tecnologie intelligenti potrebbe triplicare il proprio valore nei prossimi 9 anni. Lo sostiene un report diffuso dalla società di consulenza americana Navigant Research, che vede gli investimenti in tecnologie collegate alle smart city in netta crescita, tanto da toccare quota 174,4 miliardi di dollari nel 2023... (continua su GreenBiz.it)

mercoledì 15 ottobre 2014

Smart city: Örebro, prima città svedese ad abbandonare gli investimenti fossili

Il movimento globale di disinvestimento segna un nuovo punto a proprio favore: Örebro, nella Svezia centrale, è la trentesima città al mondo e la prima del Paese ad annunciare lo stop agli investimenti in compagnie e aziende collegate alle fonti fossili... (continua su GreenBiz.it)

martedì 14 ottobre 2014

Anche l'Australian National University cede investimenti in fonti fossili

L'Australian National University (ANU) di Camberra ha venduto una piccola parte delle azioni del proprio portfolio di investimenti come primo passo verso il progressivo disinvestimento dalle fonti fossili... (continua su GreenBiz.it)

lunedì 13 ottobre 2014

Moreland, la citta' australiana fossil free

Moreland, una municipalità dell'area metropolitana di Melbourne, nello Stato australiano di Victoria, ha appena messo al bando le fonti fossili, andando ad aggiungersi alla lista sempre più lunga delle città che hanno deciso di puntare sulle energie rinnovabili per fronteggiare il problema dei cambiamenti climatici... (continua su GreenBiz.it)

venerdì 10 ottobre 2014

Mobilità sostenibile: a Roma il primo sistema integrato per taxi elettrici

Dalla collaborazione tra Riello UPS, società del gruppo Riello Elettronica, azienda italiana che produce gruppi statici di continuità, e URI - Unione dei radiotaxi d'Italia, è nato Via col Verde. Il progetto - il primo al mondo nel suo genere - rilancia la mobilità urbana sostenibile, puntando sui taxi elettrici e offrendo supporto alle operazioni di ricarica... (continua su GreenBiz.it)

giovedì 9 ottobre 2014

Cambiamenti climatici: un'economia low carbon farebbe risparmiare milioni di dollari

Abbandonare le fonti fossili non solo permetterebbe di contrastare i cambiamenti climatici, ma permetterebbe anche di risparmiare trilioni di dollari nei prossimi venti anni: è quanto emerge da due report diffusi dalla Climate Policy Initiative, un team internazionale di analisti e consulenti specializzati nel miglioramento delle politiche collegate alla produzione di energia e al consumo di territorio... (continua su GreenBiz.it)

mercoledì 8 ottobre 2014

Stufe a carbone ecologico: startup africana contro inquinamento e deforestazione (VIDEO)

Deforestazione e inquinamento dell'aria sono due degli effetti più pericolosi della diffusione, nei Paesi in via di sviluppo, di stufe da cucina poco efficienti, che bruciano legna e carbone emettendo fumi tossici. GreenChar, una startup keniana nata dall'intuizione di un gruppo di giovani e giovanissimi, offre una soluzione innovativa al problema, per proteggere sia l'ambiente che la salute delle persone... (continua su GreenBiz.it)

martedì 7 ottobre 2014

Filtri a cannuccia: acqua potabile per i bimbi d'Africa (VIDEO)

Garantire acqua potabile alle popolazoni dei Paesi in via di sviluppo, e in particolare ai bambini in età scolare: è questo l'obiettivo di Follow the liters, un'iniziativa ideata da Vestergaard, che riesce a coniugare spirito imprenditoriale e impegno sociale. Vediamo come... (continua su GreenBiz.it)

lunedì 6 ottobre 2014

Moda: sulle passerelle la sostenibilità non e' più un tabu'

Può la sostenibilità essere glamour? Alta moda è da sempre sinonimo di lusso, prestigio sociale, consumismo ed esclusività: nulla a che vedere con il concetto di sostenibilità, che comprende non solo il rispetto dell'ambiente e la lotta agli sprechi, ma anche temi di natura squisitamente etica, quali il fair trade e la tutela dei diritti dei lavoratori... (continua su GreenBiz.it)

Fuliggine: sopravvalutato l'impatto del particolato carbonioso sui cambiamenti climatici

Il ruolo del particolato carbonioso nel concorrere al riscaldamento globale potrebbe essere stato notevolmente esagerato. E' quanto emerge da uno studio realizzato dal Centre for International Climate and Environmental Research-Oslo (Cicero) e appena pubblicato sulla rivista Nature Communications... (continua su GreenBiz.it)

giovedì 2 ottobre 2014

100% rinnovabile: la scommessa smart di San Diego

Entro il 2035, San Diego dovrà essere alimentata da sole fonti rinnovabili e ridurre il proprio consumo di acqua. Questi sono solo due degli ambiziosi obiettivi contenuti nel Climate Action Plan, elaborato per fronteggiare i cambiamenti climatici e rilanciare l'occupazione e presentato qualche giorno fa dal sindaco della città californiana, il repubblicano Kevin Faulconer... (continua su GreenBiz.it)

mercoledì 1 ottobre 2014

Smart city: la rivoluzione intelligente di Malmö, Svezia

Da città industriale in decadenza a smart city: è il caso di Malmö, nel sud della Svezia, che sta vivendo una nuova primavera grazie a un processo di riqualificazione urbana basato su aree verdi, rinnovabili, efficienza energetica, architettura sostenibile e trasporti alternativi... (continua su GreenBiz.it)

Cambiamenti climatici, MIT: aumento record temperatura entro il 2100

Se non ci sarà una drastica inversione di tendenza, entro la fine del XXI secolo la temperatura globale aumenterà tra i 3.3° C e i 5.6° C, oltrepassando di molto la soglia dei 2° C rispetto ai livelli pre-industriali, che costituisce l'obiettivo fissato da Governi e scienziati per contenere gli effetti dei cambiamenti climatici... (continua su GreenBiz.it)